Creativi Culturali News

Nuove Persone, nuovo Pensiero, nuova Cultura, nuove Soluzioni

Posts Tagged ‘movimento transition town

Transition Town: La psicologia del cambiamento

leave a comment »


Annunci

Written by enricolistico

28/02/2011 at 10:01

Movimento di Transizione Transnazionale

leave a comment »

Written by enricolistico

20/01/2011 at 03:05

Le Città di Transizione – il cambiamento: metodi e sistemi

leave a comment »

Il movimento delle Città di Transizione, partendo dallo stato attuale del Pianeta e della società, invita all’azione concreta in una visione positiva e condivisa del futuro. Perché, e quando, si comincia a cambiare? Una delle risposte più forti offerte dalle Transition Towns è che il cambiamento è più incisivo se viene agito da un gruppo di persone. Intessere una rete di relazioni, allora, diventa strumento indispensabile.

Articolo di Deborah Rim Moiso

Ho davanti a me una ventina di persone, disposte in un cerchio piuttosto sgangherato. Dal volontario del Commercio Equo in venti strati di cotone bio allo studente in jeans al signore anziano in camicia a scacchi, c’è un sacco di gente diversa. Per farmi sentire devo urlare: l’acustica è terribile, in questo cortile, la voce rimbalza tra le pareti antiche, tra le pietre. Ma poco importa, perché il gioco è semplice e dopo qualche momento di caos la struttura comincia ad auto-organizzarsi. Per i prossimi quindici minuti li osservo ridere come dei matti mentre, lanciandosi un gomitolo di filo rosso, se ne escono con straordinarie perle di saggezza del tipo “e io che sono il rospo mi mangio la mosca”.

Il gioco che stiamo facendo si chiama Rete della Resilienza, e probabilmente anche in questo momento qualcuno, da qualche parte, lo sta giocando per la prima volta. Altrettanto probabilmente, chi lo fa ha qualcosa a che vedere con le Città di Transizione, o Transition Towns (anche se il gioco esiste da prima, in varie incarnazioni, e viene usato per illustrare un sacco di cose).

Spiegare in poche parole che cosa siano, queste Città di Transizione, è un compito piuttosto difficile. Le serate che si tengono per introdurre l’argomento, delle piccole conferenze-chiacchierata dette, all’anglosassone, Transition Talks, prendono almeno due ore. Poi basta un gioco, e probabilmente quello della Rete è il migliore, e la faccenda passa dal cervello al cuore, gli occhi si accendono e si capisce tutto in un attimo.

Leggi il seguito di questo post »

Written by enricolistico

08/01/2011 at 12:39

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: