Creativi Culturali News

Nuove Persone, nuovo Pensiero, nuova Cultura, nuove Soluzioni

Cerchi e Campi Creativi

leave a comment »


I CAMPI CREATIVI
Da un punto di vista teorico la teoria dei “campi” si rifà alle intuizioni e ricerche scientifiche del fisico quantistico David Bohm. Sulla base delle proprie osservazioni scientifiche e dei paralleli culturali ricavati da diverse culture tradizionali extra-europee, lo scienziato arrivò alla definizione del concetto di campo secondo il quale “tutte le parti dell’universo sono fondamentalmente interconnesse e formano un tutto ininterrotto, un flusso continuo”.

La ricaduta sociale di tale visione olistica dell’universo e dell’esistente, è fondamentale: così come la parcellizzazione dell’esperienza e dei saperi in settori staccati ed iper-specializzati ha frammentato il corpo umano in settori non comunicanti, altrettanto i problemi sociali ed ambientali derivano dalla separazione indotta degli individui e dei gruppi tra di loro, e tra l’uomo e la natura. Per Bohm capire il mondo e l’essere umano significa capire la sua unità, ricomponendo la frammentazione arbitraria e patologica precedentemente operata. Tale parcellizzazione avrebbe difatti un senso se il mondo fosse fatto di parti indipendenti. Ma, poiché non lo sono, il nostro attuale modo di procedere è un auto-inganno produttore di malessere e patologia.

“Cura” eminente e strumento sociale di tale ricomposizione, è il Dialogo. Partendo dalla stessa base concettuale, un autore proveniente da tutt’altra formazione ha ricavato la definizione di “Campi Creativi”: F. Perls, l’ideatore della terapia della forma/Gestalttherapie. Secondo tale autore, all’interno di un “campo” non c’è bisogno di canalizzare e dirigere le idee, in quanto basta invece avere la fiducia che, lasciandole scorrere liberamente, si crei una dinamica spontanea ed ottimale in cui le cose si “mettano al posto giusto” permettendo alle idee di generare progetti concreti su cui lavorare.

Come vedremo è proprio la sottolineatura della “spontaneità” di tale dinamica interna, e del fatto che essa conduca ad un “giusto ordine”, a destare il più grande interesse. Cercheremo quindi nello specifico di chiarire il concetto di “Campo Creativo”.

Con “Campo Creativo” intendiamo quel particolare contesto, o “campo”, nel quale è reso possibile il massimo dispiegamento, o comunque il dispiegamento ottimale, delle potenzialità in esso racchiuse. Qualità fondamentale ed ineludibile, affinché un campo sia creativo, è che esso sia e resti aperto. Si tratta quindi di rendere possibile un processo che sarebbe per altro spontaneo, se solo gli si permettesse di essere. Un concetto molto simile è espresso da contesti culturali e scientifici molto diversi, come dalla fisica quantistica di David Bohm e dalla psicologia umanistica dell’Approccio Centrato sulla Persona di Carl Rogers.

Nella visione della fisica quantistica il Dialogo, così come viene proposto dal suo ideatore, non fa che permettere alle forze già presenti in campo di estrinsecarsi; nel concetto rogersiano, similmente, si riconosce l’esistenza di una forza interna agli esseri, definita col nome di “Tendenza Attualizzante”, ovvero l’irriducibile tendenza vitale dell’essere a seguire la propria massima realizzazione, ancorché in fieri. “Tale tendenza può essere letta come la propria visione/sogno, generativo ed originario. In ciò la tendenza attualizzante contiene in se gli imprescindibili, insopprimibili elementi del Sacro, la tendenza estrema ed ultima di attuazione del Vivente”.

In questa maniera utilizziamo tre parola chiave: CAMPO CREATIVO APERTO

Parliamo di Campo quando intendiamo uno spazio olistico costituito sia da una componente fisica e materiale del contesto in cui viviamoed operiamo (sala, aula, piazza…) sia dalla sua componente simbolica, relazionale e psicologica, ovvero energetica (“quel” gruppo, “quella” situazione, clima ecc) all’interno del quale “far succedere” le cose.

Sosteniamo Creativo quando intendiamo che nel campo in questione sono attivate energie particolari, o meglio che si permette alle energie presenti di esistere ed operare, in modo da creare connessioni prima inesistenti, al fine di permettere alle soluzioni di emergere e/o al massimo benessere di essere raggiunto. Vista la sistematica messa al bando operata giornalmente nella nostra cultura in ogni settore, la creatività non può più essere percepita come “fatto spontaneo”, ma richiede invece di essere attivata e sostenuta.

Diciamo Aperto quando intendiamo che tale campo olistico avrà e conserverà intenzionamente alcune speciali caratteristiche (analizzate più oltre nei dettagli), costitutive dall’Approccio Creativo, tali da produrre innovazione ai vari livelli. Un campo si manterrà “aperto”, ovvero “creativo”, quanto più ci si adopererà a tal fine.

La responsabilità del successo elaborativo e produttivo di un Campo Creativo, è quindi unicamente nelle mani dei suoi partecipanti. Fermo restando quindi la sua prerogativa fondante, ovvero la motivazione in termini di interesse, urgenza e quindi impegno dei partecipanti, caratteristiche che si traducono necessariamente in passione ed energia realizzativa, esistono comunque delle “linee guida” così come dei suggerimenti procedurali, che vanno consapevolizzati dai partecipanti, condivisi e quindi messi in atto.

Essi sono difatti i pre-requisiti metodologicamente ineludibili al raggiungimento degli obbiettivi auspicati. Spingendosi ancora oltre, si potrebbe affermare che l’assunzione di tali enunciati quali “pietre miliari” e regole di una corretta comunicazione e cooperazione di gruppo, andrebbe incentivata al fine dell’instaurazione di una cultura della comunicazione, del dialogo e della crescita personali. In altre parola una Cultura della Creatività.

 

Written by enricolistico

03/01/2011 a 13:07

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: